Usare i tendini e non i muscoli.

Usare i tendini e non i muscoli.

In questi giorni mi è capitato di rileggere alcuni articoli di Don Rabska. In uno di questi ricordava un record nel Kyudo, realizzato nel 1920 a Kyoto, dove un maestro di Kyudo superò il record di 10.00 frecce, tirando 13.053 frecce in 24 ore con un arco da 60 libbre.
Noi siamo già stanchi dopo 300-400 frecce nell’arco dell’intera giornata!
Il segreto è quello che già mi era stato spiegato dal mio amico Andrea Ravera qualche anno fa: la forza viene dal rilassamento, non dalla tensione: un muscolo in tensione è un muscolo debole.
E sempre Andrea Ravera, coach di arti marziali, nello specifico Wing Chun Kung Fu, mi spiegò come usare i tendini come motore principale anzichè i muscoli, ottenendo un miglior risultato con un minore sforzo. Ad un maestro di Kyudo di 79 anni, racconta Don Rabska, fu chiesto come faceva a tirare tante libbre, rispose che tirava con le ossa e con il sangue.
Dopo le spiegazioni di Andrea Ravera, mi sono sempre più convinto che noi impieghiamo troppa energia, in particolare nell’aprire l’arco, e che nell’ultima fase del tiro impieghiamo troppa tensione muscolare, perdendo di vista lo scopo del tiro.
Un buon tiro è un tiro facile, che costa poca fatica, un tiro faticoso sarà un brutto tiro.
Se conoscete qualche istruttore di arti marziali, fatevi spiegare l’uso principale dei tendini al posto dei muscoli: sarà una scoperta interessantissima, che, forse, all’inizio, striderà con i pre-concetti occidentali, ma poi scoprirete cose veramente nuove!

P.S.: Aggiungo alcune considerazioni di Andrea.

Il tiro con l’arco è un arte marziale armata e beneficia di parecchie analogie con alcune arti marziali tradizionali

I tendini possono essere allenati e usati esattamente come i muscoli, la differenza pratica è che i muscoli sono suddivisi a blocchi quindi ognuno lavora per se infatti esistono ad esempio muscoli agonisti e antagonisti invece i tendini sono strutturati tipo le corsie autostradali, i blocchi sono solo ai caselli quindi lavorano insieme e hanno una resa superiore sia per efficacia che per precisione e pulizia dei movimenti. Questo a grandi linee 😉😉

I tendini non possono sostituire i muscoli, ma i muscoli possono essere usati meno di quanto si fa di solito ed avere un supporto dei tendini, i quali per conformazione e locazione danno una resa superiore, non si stanno escludendo le fasce muscolari totalmente,  viene dato loro un bel supporto. Non esiste una contrazione tendinea, ma un supporto tendineo alla muscolatura.